Comunicazione di Santo Armenia per la presentazione della scoperta scientifica – LA FORMA DEI CORPI SOLIDI –

Spett.le Associazione ANDUC AQSP

Spett.le Associazione AIF

Spett.le Accademia dei Lincei

Alla Fondazione Archimede

Spett.le Associazione Osvaldo De Donato

Spett.le Associazione AQE

Spett.le Libra Associazione Scientifica

Spett.le Associazione scientifica Rete Italiana LCA

Spett.le Carnevale della Chimica

Spett.le Carnevale della Fisica

Spett.le Italia per la Scienza

Alla Associazione Archimede

Alla FONDAZIONE PALAZZO MAGNANI

Al Direttore PUL

Spett.le rivista “Filosofia Italiana”

Spett.le Istituto Italiano Studi Filosofici

Spett.le Società di Filosofia Naturale

Spett.le Associazione INDIRE

Spett.le SIF

Spett.le SSS

Spett.le Isimm

Spett.le CISM

Spett.le Board of Editors of the Journal of Elasticity

Alla redazione di Scienza in Rete

Alla redazione di Radio3 Scienza

Alla redazione della rivista Lescienze

All’Unione giornalisti italiani scientifici (UGIS)

All’EUSJA (Europa)

Al WFSJ (mondiale)

^^^^^^^^^^^^^^^^

lo sottoscritto ing. Santo Armenia (C.: 3348933394; email: ing.santoarmenia@tiscali.it), nato a Ispica il 20/04/1954 e residente a Pozzallo Via G. Ungaretti n.25, allo stato attuale pensionato libero ricercatore scientifico, Vi trasmetto gli allegati in oggetto per fare conoscere anche a Voi (oltre INFN) la mia particolare esperienza.

In sintesi:
La Scienza moderna è nata (il principio di Galilei sulla caduta libera dei gravi) soppiantando:
a) gli studi di Aristotele con un controverso esperimento mentale di Galilei (da tutti, filosofi e fisici, accettato come se nulla fosse), le cui conclusioni ammesso e non concesso che potessero mettere in discussione la tesi aristotelica, non potevano, mai e poi mai, comportare la vigenza del principio di Galilei (accelerazione di gravità costante uguale per tutti corpi);
b) nel fenomeno del galleggiamento, la formulazione dello stato di equilibrio stabile di Archimede nella sua 3° proposizione con l’introduzione dello stato di equilibrio indifferente da parte di Galilei e Stevino (quando peso corpo è uguale alla spinta di Archimede), tuttora accettato dalla fisica; le conclusioni di Galilei e Stevino (senza nessun esperimento reale), allo stato attuale fatte proprie dalla fisica in tutti i libri di testo, sono presentate come nulla di nuovo rispetto agli studi di Archimede.

Tutti siamo portati per la ricerca della Verità.

Trasmetto questi miei lavori perché ritengo che abbiano anche valenza filosofica e sociale.

Con cordialità
Pozzallo, lì 21/07/2018


Santo Armenia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *